Pietre naturali e agglomerati

Per pietre naturali si indende marmo, ardesia, granito e un gran numero di pietre naturali locali, dai colori diversissimi e dalla superficie molto dura.
Spesso sono lavorate a finitura lucida, ma anche non lucida, vengono posate sia in interni che in esterni. L’intervento corretto protegge questo tipo di pietra dallo sporco, dalle macchie, preserva nel tempo la bellezza della superficie e ne rende più facile la manutenzione.

Pietre Naturali

Ardesia
Trattamento di pavimenti in ardesia
Caratteristiche tecniche
L’ardesia, detta anche pietra di Lavagna è un materiale di provenienza italiana, dal colore nero; presenta una elevata presenza di carbonato di calcio che la rende sensibile al lavaggio con acidi che tendono ad ingrigire il materiale. E’ quindi assolutamente consigliato porre la massima accuratezza alla pulizia in fase di posa e, successivamente, evitare l’impiego di detergenti acidi.
Pietre naturali - Finitura opaca o grezza
Trattamento di pavimenti in pietra opaca o grezza
Caratteristiche tecniche
Queste pietre hanno origine vulcanica e sono formate per la maggior parte da cristalli misti di silice con struttura cristallina compatta. Sono materiali a basso assorbimento, quindi molto resistenti, generalmente utilizzati per la pavimentazione di piazzali, marciapiedi e rivestimenti esterni. Per le pietre naturali a finitura opaca o grezza si congiglia l’utilizzo di prodotti a base solvente che sono sicuramente più durevoli e assicurano migliori performances.
Pietre naturali alto assorbimento - Finitura opaca o grezza
Trattamento di pavimenti in pietre naturali
Caratteristiche tecniche
Queste pietre possono essere di origine sedimentaria quindi costituite da sedimenti argillo-organogeni oppure di origine metamorfica costituite quindi principalmente da quarzo. Sono utilizzate per rivestimenti murali o per le più svariate rifiniture dai pavimenti agli scalini alle soglie alle colonne e anche ai caminetti. Queste pietre sono facilmente macchiabili e ad alto assorbimento, a differenza di porfido e granito, per questo si consiglia di proteggerle con prodotti a base di acqua. Per il trattamento di pavimentazioni interne è opportuno concludere il lavoro con una cera di finitura che riduce l’assorbimento dello sporco e ne faciliterà la manutenzione ordinaria futura.
Pietre naturali - Ciottoli, marmo burattato o sabbiato
Trattamento di ciottoli, marmo burattato o sabbiato
Caratteristiche tecniche
Si tratta di pietre di varia origine utilizzate quasi sempre come pavimentazioni esterne, nella composizione di rosoni e rivestimenti. Su questi tipi di pietre si consiglia l’uso di prodotti a base solvente.
Pietre naturali - Finitura lucida, spazzolata o patinata
Trattamento di pietre naturali a finitura lucida
Caratteristiche tecniche
questo tipo di pietre sono generalmente di origine vulcanica, sedimentaria oppure metamorfica con struttura cristallina molto dura e compatta. E’ un tipo di finitura molto usato nell’edilizia moderna, soprattutto per rivestimenti e pavimentazioni, ma anche complementi d’arredo come tavoli o piani cottura. Per proteggere questi tipi di materiali molto poco assorbenti dalle macchie si consiglia di utilizzare prodotti a base solvente.

Pietre Ricostruite

Pietre Ricostruite
Trattamento pavimento in pietra ricostruita
Caratteristiche tecniche
Le pietre ricostruite sono ottenute miscelando pietre e marmi macinati con leganti di vario genere quali cemento, sabbie o argille. Con questo procedimento si ottiene un materiale che presenta un assorbimento medio basso. Sono utilizzate generalmente come rivestimenti murali interni o esterni, oppure per ricoprire ed abbellire muri di vario tipo. Su questi materiali è consigliato l’utilizzo di prodotti a base solvente. E’ anche possibile trovare in commercio pietre ricostruite realizzate interamente in gesso, che vengono usate esclusivamente per rivestimenti interni per via del loro altissimo assorbimento. Su questa particolare tipologia è consigliabile invece l’uso di una cera opaca che blocca lo sfaldamento del materiale e ne facilita grandemente la pulizia.

Agglomerati

Agglomerati non lucidi - Granigliato, Marmocemento
Trattamento agglomerati di cemento
Caratteristiche tecniche
I prodotti detti “agglomerati di cemento” hanno ottime caratteristiche tecniche e sono ottenuti unendo al cemento “scaglie” di marmi, di graniti e di porfidi insieme a ossidi coloranti. E’ facile trovarli sotto forma di grossi piastroni non lucidi posati all’esterno. Su questo materiale si consiglia l’utilizzo di prodotti a base solvente.
Agglomerati lucidi - Veneziana
Trattamento pavimento veneziana
Caratteristiche tecniche
Questi agglomerati di cemento con scaglie di marmo, polvere di marmo e ossidi coloranti sono generalmente finiti con levigatura e lucidatura a piombo Nonostante ciò presentano un assorbimento medio alto quindi consigliamo di effettuare un trattamento con prodotti traspiranti ad effetto naturale, a base solvente antimacchia.
Agglomerati lucidi - Graniglia
Trattamento pavimenti graniglia
Caratteristiche tecniche
La graniglia, come la veneziana, è una tipologia di agglomerato di cemento o resina con pezzetti di marmo, ossidi coloranti o polvere di marmo. Normalmente è finito con una lucidatura o levigatura, ma presenta lo stesso un assorbimento medio alto perciò consigliamo di effettuare un trattamento antimacchia con prodotti a base solvente.

Altri materiali

Scopri tutte le altre superfici trattate!